Maria Elena Boschi e l’amante di Matteo Renzi

matteo renzi con maria elena boschiQuesto è stato l’ultimo tema di lite tra me e Anna. Ci capita ogni tanto quando guardiamo la tv e io mi lascio andare a commenti abbastanza beceri, un po’ da Bar Sport. Praticamente come faccio anche qui sul blog. Ma sono cose che non penso fino in fondo, mi piace ogni tanto aprir bocca e darle fiato, sparare due minkiate tanto per. Commentare qualsiasi notizia come se fossi un casalingo di Voghera. Sono fatto così. Non so mordermi la lingua.

Solo che per la mia dolce metà, evidentemente, certi temi sono tabù. La dinamica di solito è questa: sento una notizia in tv, io commento a vanvera, lei si inkazza e mi offende. Poi mi tiene il muso. Al che, dopo un po’, mi arrabbio io. E’ una formula già rodata diverse volte. Questa volta poi si è inrabito anche il gnappo, che mi ha dato i suoi soliti schiaffi senza motivo e di conseguenza le ha prese appena prima di andare a letto. Come ricompensa però ci ha tenuto svegli tutta notte.

L’ultimo oggetto del contendere è stata un’intervista alla moglie di Matteo Renzi, Agnese. L’avevo vista qui su Corriere.it e poi, la sera, l’abbiamo riguardata in tv insieme.

Lei mi sembra una donna a posto, una in gamba, umile, dolce e con la testa sulle spalle. Dice che non andrà a Roma col marito, ma starà a casa con i tre figli, per attutire loro lo shock da quando il papà ha inchiappettato Letta ha accettato l’incarico da Napolitano.agnese renzi

Dopo aver sentito l’intervista ho riferito ad Anna, diciamo con un piccolo endorsement personale, un paio di commenti bastardi che ho letto, scritti dai lettori del Corriere sotto al video dell’intervista, del tipo: “A Roma c’è già la Boschi, che ci vai a fare??” oppure “Poveraccio, da solo a Roma e con appiccicata la Boschi……”.

E così, come detto all’inizio, con il mio consueto tatto giusto per spararne una delle mie, ho sostenuto in modo colorito questa tesi: “Il marito è lontano, lavora a stretto contatto con una giovane rampante, la moglie, che  non è proprio una bellezza ha uno stile ben diverso e meno appariscente, è a casa coi figli… Insomma, prima o poi uno ci potrebbe anche cascare no?maria elena boschi nuda

Apriti cielo. Da lì è partita una serie di invettive nei miei confronti (che per carità, un po’ mi meritavo, ma io comunque scherzavo, mica dicevo sul serio, era un pour parler) tra cui due perle: “Ecco, preferivo essere una mamma single” e “Belle cose che insegnerai al gnappo, era meglio se avesse avuto un altro papà”.

Cose pesanti insomma, totalmente fuorimisura rispetto al mio commento da bar. Cose che lì per lì ho attutito fregandomene, poi, vedendo che la sua inkazzatura andava avanti, ho un po’ somatizzato. E da lì l’inkazzatura, visto che lei – nonostante i miei ripetuti inviti a smetterla di essere arrabbiata – andava avanti con la manfrina, è diventata anche la mia.

Ogni tanto ci capita. Gli argomenti possono essere i più diversi, dai più seri ai più leggeri (immigrati, gay, amanti, aborto, gnocca, tradimento ecc.), ma non so perché, dopo i miei sproloqui, le salti così la mosca al naso. Quindi devo ricordarmi di stare attento a quello che dico anche in casa. Per fortuna che almeno qui posso dire quello che mi pare. Per ora.

Ok, dopo questo mio sfogo adesso potete anche: 1) insultarmi e arrabbiarvi con me come ha fatto Anna (amo fare un po’ la vittima), 2) dirmi come la pensate su Renzi e la Boschi (o su qualsiasi situazione analoga) e come andrà a finire tra di loro a vostro parere 3) farmi sapere se anche a voi capita di arrabbiarvi quando sentite dire certe cose da qualcuno a voi vicino (anche se sono solo buttate lì). L. elettorale: Boschi, Grillo come spiegherà il no a Renzi?

Leggi il sequel: “La rivincita di Agnese Renzi”  
Sullo stesso argomento:
“Quando la coppia scoppia” 
E“Il divorzio di Raoul Bova e le tentazioni di un uomo”

 Se ti è piaciuto questo post, regalami un “mi piace” su FB. Fa sempre piacere.