Ottavo anniversario

Uno, due, tre, quattro, cinque, sei, sette e otto.

Ho poco tempo per scrivere un post sensato, prima che finisca il giorno del nostro ottavo anniversario di matrimonio.

Quindi scrivo di getto e non rileggo, quel che viene viene.

Abbiamo superato la “crisi del settimo anno” che non c’è mai stata in realtà, sarà una trovata di marketing come al solito.

Però rispettiamo le tradizioni e, anche quest’anno, nel giorno del nostro anniversario, siamo lontani.

Abbiamo festeggiato due giorni fa, poco male.

Una serata senza gnappi (mollati ai nonni) in un pomeriggio di fine vacanze, con la voglia di far durare quelle vacanze, da soli, ancora un po’.

Così siamo andati a correre al parco, doccia, aperitivo in un posto assurdo e poi cena. Per il cinema all’aperto c’era troppo freddo. E menomale che abbiamo trovato un ristorante aperto a fine agosto perché è sempre difficile in questo periodo.

Insomma, anche quest’anno abbiamo rispettato la tradizione. Quindi ok.

Ti guardavo negli occhi l’altra sera.

E ho visto che sono sempre i tuoi occhi. Belli e ciecati. Quelli dove ogni tanto saltano via o si girano le lenti a contatto.

Ti guardavo negli occhi (ti guardo troppo poco negli occhi, soprattutto quando ci sono i gnappi) e ho visto che non sono cambiati. Sono quegli occhi di otto, ma anche quasi dodici (12!!) anni fa.

Bhè, non proprio sbarluccicanti come nel giorno in cui siamo andati all’altare, ma quella luce c’è ancora. I tuoi capelli sono più corti, i denti sempre bianchissimi, i glutei… vabé…

Ma gli occhi son sempre quelli eh.

L’altra sera in quel breve sguardo ho avuto un flash.

Io e te, in scooter, la sera, a guardarci negli occhi e a darci tanti baci.

Quei baci sono diminuiti (ci vergogniamo a darceli davanti ai gnappi e finisce che non ce ne diamo quasi più).

Ma lo scooter c’è ancora!

Dello sguardo l’ho già detto? 🙂

Dai, ammettiamolo, ogni tanto stare un po’ da soli ci fa bene. Lo senti il silenzio?

Poi i gnappi sono bellissimi. Ma belli belli, oltre che balossi. E con loro ci divertiamo un mondo, oltre ad arrabbiarci non poco.

Ma noi due da soli ci siamo ancora. E spero ci saremo ancora per tanto. Spero che questi sguardi possano resistere, anche se con tante più zampe di gallina attorno.

Parliamo poco eh. Siamo sempre nel cda. Dovremmo parlare di più ma siamo stanchi la sera e a volte basta poco per metterci a discutere. Dovremmo starci più attenti.

Non faccio buoni propositi perché tanto rimarrebbero propositi, ma proviamo a migliorarci un po’.

Quei due là sono proprio belli. E quante cose abbiamo fatto con loro! Quante incazzature arriveranno ancora! (non vedo l’ora…).

Dai, facciamo che arriviamo al nostro decimo anniversario e lo festeggiamo nel giorno giusto?

Sempre senza gnappi magari, ma prima o poi li dobbiamo portare dove ci siamo sposati.

Sto pellegrinaggio prima o poi va fatto. Ce la possiamo fare.