Cinque anni

foto0070Cinque anni fa, più o meno verso quest’ora, io ero in sala parto. Era stata una notte insonne perché siamo arrivati in ospedale in piena notte. E verso quest’ora ero abbastanza provato. Figurati la mamma!

Un mix di stanchezza, ansia, attesa, gioia, agitazione, paura, speranza, impotenza, pena. Vicino a me il dolore fisico di quelle interminabili ore era enorme e sempre in crescendo.

Ho cercato come sempre di sdrammatizzare, soprattutto con le ostetriche della sala parto. Mi sono messo lì, su una sedia, mentre davanti a me accadeva una cosa che non avrei mai pensato potesse essere così grande.

Continua a leggere

E anche questo Natale… (6)

e anche questo natale garroneE anche questo Natale… se lo semo levato dalle palle”. In scioltezza direi. Per tre motivi:

  1. io sto invecchiando e quindi le mie crisi tardoadolescenziali del Natale con tutti i parenti, i regali ecc. tendono a svanire con l’età.
  2. ci sono i bambini e quindi il Natale è bello può essere sostenibile solo perché ci sono loro.
  3. i nonni, gli zii e il bisnonno ci stanno dentro. Alla fine anche tutti riuniti sono gestibilissimi, anzi direi piacevoli.

Se poi mettiamo in campo il mio “senso del Natale” che è pari a zero e si traduce in un completo “lassez-faire” (ad Anna ovviamente a cui appalto volentieri la gestione del regali, l’allestimento dell’albero ecc.), direi che potrei sentirmi mediamente anche un po’ in colpa.

Continua a leggere

Il nostro decimo baciversario

inseparabiliDieci anni fa, in questa notte tra il 21 e il 22 dicembre, io e te ci davamo il primo bacio. Avevamo dieci anni di meno. Eravamo senza mogli, mariti, figli, fidanzati o fidanzate. Eravamo a una festa e tu eri anche un po’ ubriaca.

Io ero molto più simpatico di come sono ora, lo ammetto. Tu più o meno, sei sempre la solita, anche se, ammettilo, mi rompevi meno le balle. Non è che adesso tu me le rompa tanto. Solo un po’ meno di adesso.

Continua a leggere

Il calendario dell’Avvento per i papà

calendario-dellavventoC’è una strana e misteriosa tradizione chiamata “Il calendario dell’Avvento” che non ho ancora ben capito.

Io del calendario dell’Avvento non avevo mai sentito parlare fino a due anni fa. Era un qualcosa a me sconosciuto. Sapevo dell’Avvento, ovviamente, ma che l’Avvento avesse pure un calendario mi mancava.

Continua a leggere

Due anni di The Second

the-second-pulizieDue anni, caro The Second. Sei con noi da due anni. Dovrei essere preoccupato perché stai entrando nei famosi “terrible two“. Ma io sono tranquillo. Perché prima c’è stato il terrible zero (dai tre mesi, ai quattro mesi, ai sei mesi), il terrible one e magari ci saranno anche i terrible three, four an five, quindi no problem, siamo pronti.

Tu sei un bel terribile lo sai? Vacca miseria! Sei un bel tipetto tu, uno che sa cosa vuole e sa come ottenerlo. A due anni, figurati quando ne avrai 30!

Continua a leggere

Lego Duplo Day 2016

lego-duplo-day-2016-12

Capita che il tempo sfugga di mano. Che da mattina a sera è un susseguirsi di cose da fare, persone da vedere, mail a cui rispondere e che il sano cazzeggio, che una volta era parte integrante delle mie giornate, si sia ridotto a lumicino.

Prendiamola come viene, per carità, però non riuscire più a scrivere neanche un post a settimana mi pesa. Continuare a segnarmi sul foglio degli appunti dei titoli di post che vorrei scrivere e che poi rimangono lì, per giorni, settimane e mesi.

Continua a leggere

I gnappi da grandi con le loro fidanzate

gemelliIo me li immagino il gnappo e The Second da grandi. Sempre che non cambino e il loro carattere rimanga quello. E mi immagino anche come saranno le loro future fidanzate.

Per farmi un’idea mi baso su quelle presenti, visto che anche The Second al nido ha una fidanzata che è un po’ più piccola di lui, ma che lo sa gestire come solo una donna sa fare con un uomo.

Continua a leggere