Aiuto! Il mio sedere è impazzito

aiuto il mio sedere è impazzitoAiuto! il mio sedere è impazzito

No, non sono vittima di un attacco di cacarella acuta. E neanche sto pensando di cambiare “parrocchia”. “Aiuto! Il mio sedere è impazzito” è il titolo di un cartone partito l’8 dicembre 2014 su K2 (canale 41 del digitale terrestre, dalle parti di Boign, Rai YoYo, Cartoonito & co.).

Il cartone, si legge sul sito della tv “è l’incredibile storia di Zack e del suo migliore amico e sedere Deuce. Con l’aiuto della giovane combattente Eleanor, i nostri eroi dovranno destreggiarsi in un mondo ricco di colpi di scena in cui gli umani vivono a stretto contatto con i loro sederi…”.

No, fatemi capire… Sogno o son desto? Mi hanno messo qualche sostanza strana nel caffè? Ho un virus nel computer che mi fa vedere cose assurde?

Leggo ancora: “Zack ha il compito di tenere a bada i sederi cattivi e sogna di diventare un giorno il più grande guerriero di sempre! Riusciranno Zack e Deuce a salvare il mondo dai sederi impazziti? Tenetevi pronti per le battaglie più divertenti e surreali che abbiate mai visto!”.

Pensavo che con i rutti di Peppa Pig avessimo toccato il fondo. A dir la verità anche l’incesto che si consumava in Georgie che correva felice sul prato era abbastanza di “avanguardia”. E vogliamo parlare della sostanza che usavano Pollon ed Eros (sembra talco ma non è, serve a darti l’alle-gria”?!

Qui però, nel primo cartone animato dove anche i sederi parlano, raggiungiamo vette insuperabili. Passiamo così dagli Acchiappa-fantasmi agli Acchiappa-chiappe. Il migliore amico del protagonista infatti non è un ectoplasma verde, ma il suo sedere. Manco fosse una donna, inconsapevole, come si dice, di essere seduta sulla propria fortuna.

Nel mondo di “Aiuto! Il mio sedere è impazzito” ogni esseri umano vive insieme al proprio deretano, condividendo gioie e impegni quotidiani (stitichezze? emorroidi? meteorismo? No no, proprio la vita di tutti i giorni). E come succede con le persone, anche per i sederi esistono i buoni e i cattivi.

E’ il culo che si antropomorfizza. Guai quindi a prenderlo a calci. Neanche gli schiaffi vanno bene. E che dire di quando qualcuno ti vuole prendere per il “tuo migliore amico”? Ormai non ci si potrà neanche mandare affan-Deuce.

Il protagonista Zack vuole diventare il più eroico acchiappa-culi cattivi di tutti i tempi. E per questo ricorre all’aiuto del suo lato B, per spazzare via il male dal mondo. E i cattivi sono sempre quella parte anatomica dove non batte il sole. L’altra chiappa della medaglia visto che qui hanno tutti la faccia come il c…

Un mondo binitario, manicheo, dove il bene e il male (sempre di sederi stiamo parlando) si fronteggiano. E se per uccidere Dracula serviva un palo di frassino, mentre per il lupo mannaro una pallottola d’argento, come potranno mai essere sconfitti dei sederi cattivi? (No, il palo già era per Dracula vi ho detto…). Ma ovviamente con una micidiale arma caricata a rotoli di carta igienica!

Altro che i Puffi, con Puffetta bionda e l’insostenibile leggerezza della poliandrìa. Qui siamo su ben altri livelli. Un cartone postmoderno, dove una parte del corpo, la migliore, diventa protagonista di una serie tv per bambini. Che culo!