Al Mercato Metropolitano di Milano

darsena milanoDiciamo la verità. Quando torno a casa dal lavoro, dopo aver dormito quattro ore la notte prima, col cacchio che ho voglia di uscire la sera. Fosse per me mi incollerei al divano, davanti alla tv, disconnettendo il cervello e alzandomi solo per la cena.

Ma Anna me la mena che dobbiamo vedere come si è trasformata Milano in questi mesi e quindi, un po’ per accontentarla e un po’ per curiosità mia, faccio lo sforzo sovrumano di uscire di casa la sera.

Il segreto per vincere la pigrizia è questo: non mettersi le ciabatte quando arrivi a casa. Se no è la fine.

Milano è una città che sa sempre sorprenderti. Soprattutto in questi mesi, quando l’Expo ha portato nuova linfa allo sviluppo della movida in alcune zone del centro. Tra queste c’è Porta Genova, vicino ai Navigli, dove abitavo io prima di accasarmi.

nuova darsena milanoPer chi arriva a Milano da studente o lavoratore sfamigliato è perfetta per uscire la sera e in questo ultimo periodo i locali sono nati come funghi, trasformandola in un vero e proprio food district.

darsena milano nuovaDue cose sono assolutamente da vedere. La nuova Darsena in fondo al Naviglio Grande e il Mercato Metropolitano dove una volta c’era la Fiera di Sinigaglia purtroppo famosa per le bici rubate che si vendevano a 30 euro.

mercato metropolitano milanoCome sempre ero scettico prima di vedere questo nuovo spazio e, da buon milanese imbruttito ho esordito con un classico: “Ah, è sta cagata??”. Ma poi, dopo aver visto i banchi, i chioschi di street food ed essermi seduto in uno di quei tavoloni da sagra condivisi per cenare, mi sono dovuto ricredere.mercato metropolitano installazione

Lo spazio è molto figo, ci sono un sacco di posti dove poter mangiare, prezzi nella media milanesi (non economici quindi, ma neanche eccessivi). Un posto che hanno ideato in occasione dell’Expo e che forse continuerà anche dopo.mercato metropolitano milano accessibile

Certo, è molto più fruibile d’estate che d’inverno essendo prevalentemente all’aperto, ma volendo potrebbe anche essere riconvertito.mercato metropolitano bambini

Per scegliere cosa mangiare c’era l’imbarazzo della scelta: dai fritti di verdura o pesce al Teppanyaki giapponese, dallo stinco del Sudtirol alla pizza con lievito madre. Noi abbiamo perso un hamburger di Fassona, una birra artigianale in bottiglia, una polenta con ragù di Chianina e uno spritz. Carina l’idea del chiosco che propone polenta e cocktail a 10 euro. Poi ci, per non farci mancare nulla, anche un arancino (o arancinA se siete palermitani) e un cannolo siciliano per chiudere in bellezza.

The Second "metropolitano"

The Second “metropolitano”

Dopocena abbiamo fatto un giro nel mercato coperto, dove si trovano i banchi che vendono ogni genere alimentare, dalla carne al pane, dai formaggi al pesce, li cucinano e li servono al momento.mm mercato metropolitano milano

C’è pure una specie di distributore di vino al bicchiere.vino mercato metropolitano

E negozi “al mercato” che sfornano a ogni ora.

mercato metropolitano negozi

E’ la seconda volta in pochi mesi che torniamo nella zona di Porta Genova. L’ultima era per vedere la nuova Darsena in occasione del festival delle lanterne, un epic fail mai visto a Milano: il mondo intero era arrivato per vedere ‘ste lanterne che poi non si sono viste con per delusione di tutti. In compenso traffico bloccato per ore.festival lanterne milanese imbruttito

Ma noi, per una volta, non ci siamo fatti fregare.milanese finale mondiali Siamo andati a vedere la nuova Darsena al crepuscolo, mentre a cena siamo andati in un ristorante greco sul Naviglio grande, davanti al Rita, uno dei locali storici di Milano per i cocktail.ristorante greco

Abbiamo finito appena in tempo per evitare la bolgia. Perché Milano è fantastica, ma per godersela fino in fondo, bisogna un minimo conoscerla.darsena festa delle lanterne