Allattamento, è partita la mungitura col tiralatte

Se non fosse per i problemi di allattamento tutto andrebbe alla stragrande. La sciatica sta passando e l’unico problemino rimasto sono le ragadi. Ieri abbiamo provato pure il tiralatte. Mi sono offerto per aiutarla nella “mungitura”. Volevo noleggiare il classico sgabello di legno con una gamba usato dagli allevatori per appoggiarmi a lei, invece mi sono messo seduto sul water aiutandola a “pompare” manualmente (così almeno non le viene la tendinite, ci mancherebbe pure quella).

Cavolo è incredibile, funziona veramente come per le mucche! Praticamente abbiamo già riempito un boccettino di latte (che però abbiamo buttato perché non avevamo il contenitore dove conservarlo, le prossime spremiture invece le terremo in freezer).Ancora non l’ho assaggiato, ma le ho proposto di macchiarci il caffé. Magari se ce n’è abbastanza lo uso per la mia colazione classica: latte materno e cereali. Ma anche no.

Intanto il nano sta monopolizzando quelle tettone. Sigh, quando lui ancora non c’era ed avevo l’escusiva erano di misura small, ora invece sono extralarge e tutte per lui. A furia di vederle al vento mi è venuto anche un po’ di calo di desiderio a dir la verità. Speriamo che col tempo torni. Non c’è fretta al momento.