Altre porno-posizioni durante il travaglio

Ecco la seconda pagina delle “posizioni per il travaglio e il parto” che ci hanno dato al corso preparto. La prima in alto a sinistra è un semplice massaggio al collo. Fin lì tutto dovrebbe andare liscio. La seconda già lascia l’immaginazione aperta a pensieri più maliziosi. La terza, “massaggio circolare sulla regione renale” a parte il “belvedere” rimane sempre un po’ comica. Se sulla carta può funzionare, dubito che al dunque possa essere praticabile.

Si passa poi al reparto fetish, con un classico massaggio ai piedi. (Ma perchè? Aveva su i tacchi? Ha camminato tanto avanti e indietro per la casa in preda alle contrazioni? Mistero). E si termina con i massaggi alla schiena. Ok la figura mi sembra già più realistica e confortante (a parte il fatto che quei due cuscinoni in casa io non ce li ho).

Ieri, dopo secoli, abbiamo ripreso a praticare il “dolce su e giù”.

Ecco, non è che sia stato proprio comodissimo visto l’ingombro sul davanti. Premesso che non amo sperimentare posizioni da pornostar, ma vado sul classico (in particolare preferisco guardare in faccia la mia dolce metà piuttosto che la sua nuca), il rimanere in sospeso a mezz’aria con l’accortezza di non schiacciare il pancione è stato un ottimo esercizio per i miei addominali alti che non muovevo più o meno da quando andavo in palestra prima di compiere i 18 anni.

E per fortuna che la “maestra” del corso preparto ci aveva detto che alle prime contrazioni del travaglio potevamo anche fare l’amore. Così le prostaglandine “naturali” (vedi post ad hoc) facevano il loro effetto. Bah, questa mania delle cose naturali, mi sembra un po’ una farsa.