Archivi categoria: Da 0 a 9 mesi

Noi due prima dell’arrivo del gnappo

Oggi ecografia morfologica: speriamo che sia maschio

Finora Anna ha fatto due ecografie dalla ginecologa. Ovviamente io ho saltato bellamente entrambe. Per questo sono pure stato cazziato dai miei colleghi “papà perfetti”. Vabé.

Ho quindi visto solo due foto dell’esserino, tipo Polaroid in bianco e nero e mai una “diretta video” delle sue evoluzioni nella piscinetta di placenta: nella primissima si vedeva una specie di paperella. Due piccole “palle bianche” una più grande e una più piccola che facevano vedere come “l’ospite inatteso” in effetti ci fosse. Insomma, ho avuto la conferma che le tette di Anna non erano cresciute così, senza un motivo (mi sembrava strano non ci fosse il barbatrucco).

Nella seconda ecografia invece si è vista una mini-testa messa di profilo tipo “alieno” e pure un abbozzo di manina. Solo allora ho realizzato che là c’era davvero un piccolo essere umano (fino ad allora ovviamente non avevo creduto veramente che dentro la sua pancia ci fosse qualcuno e anche ora che siamo al sesto mese, a dir la verità, faccio un po’ fatica a realizzare).

Continua a leggere

Test di gravidanza, le due linee

Una cosa che gli uomini non capiranno mai è il corpo femminile. Troppo complicato. Noi funzioniamo diversamente. Ci bastano due tette e il nostro “migliore amico” inizia a dare segni di vita. Insomma, passiamo davvero 9 mesi per cercare di uscire da lì e tutta la vita a cercare di entrare (andropausa permettendo, ma tanto adesso c’è il Viagra). E’ così. Le donne invece hanno un sacco di cose in più. Credo che sessualmente loro ragionino più con la testa, mentre noi sempre e comunque con il nostro migliore amico che appena vede una gnappa si imbizzarrisce.

Le donne hanno invece più variabili. Una tra tutte, che mai riusciremo a capire, è il ciclo (chiamato nei modi più strani: mestruazioni, “le sue cose”, ecc.). Sul forum AlFemminile (una vera bibbia che gli uomini dovrebbero leggere per capire meglio le donne) c’è anche chi le chiama “le rosse”. Argh. Comunque, se il ciclo c’è più o meno ogni mese, siamo tranquilli. Ok, per una settimana niente sesso, ma almeno non è incinta! Se c’è un ritardo invece iniziamo a preoccuparci.

I casi sono due:  1) lei è regolarissima, praticamente un orologio svizzero. Ha un ritardo? Cominciate a preoccuparvi. 2) E’ irregolare, quindi può anche saltare giorni, settimane. Tranquilli, pensate, tanto prima o poi le arrivano…

Continua a leggere