Categorie
Pensieri di un papà

Da qualche parte bisogna cominciare

Erano mesi, forse anni che volevo cambiare un po’ l’aspetto di questo blog. Ma poi rimanda oggi, rimanda domani, ‘sta cosa non si è mai fatta.

Io sono tendenzialmente avverso a ogni cambiamento. Devo elaborare il cambiamento. Per me non è facile cambiare.

C’è una scena di “Basta che funzioni” di Woody Allen in cui Boris si chiede perché hanno cambiato strada. Ecco, io faccio sempre la stessa strada.

E i chiedo anch’io se il vaccino del morbillo che ho fatto da piccolo vale per sempre. E la risposta l’ho avuta a 30 anni. Sì, vale per sempre.

(Altra rassicurazione)

Comunque, da qualche parte bisogna pur ricominciare.

E allora perché non dare una rinfrescata, fare un home staging, come dicono quelli fighi, così magari scrivere qui è anche più invitante.

Era dal 2012 che non cambiavo la grafica di questo blog. Tranne una mini parentesi l’anno scorso, ma è durata poco.

Sono tornato poi al vecchio-caro-rassicurante-tema del 2012.

Che ormai aveva la sua età.

Quindi, senza farmi false promesse che tanto so già che poi non potrò mantenere, intanto cambio un po’ gli arredi. E poi vediamo.

Intanto l’ho fatto in una sera di novembre in cui Anna è fuori una notte per lavoro.

(O almeno spero sia davvero per lavoro…).

Quindi dopo la messa a letto in solitaria domani ci sarà il delirio del lancio dei nani verso la scuola.

Non mi capita spesso, ma lo prendo come un buon auspicio.

Questa Vita da Papà deve ri-cominciare.

Di Fede

Blog di un papà imperfetto