Il tracciato, i padri inutili e le mamme in ansia

Ieri Anna è andata in ospedale a fare la mitica “visita a termine” con relativo tracciato. Ecco le sue mail mentre era in attesa.

—-Messaggio originale—-
Da: Anna
Data: 4-gen-2012 9.50
A: Federico
Ogg: 2^ piano: Macedonio Melloni

Se avessi twitter questo posto lo taggerei come #genteconlavaligia oppure #ciaosonoansia! Non hai idea delle facce allucinate che vedo: balene allucinate con compagni ancora più stravolti. Intere famigliole al completo che osservano la porta della stanza tracciati in attesa di saltare addosso all’ostetrica. Noi siamo principianti! Ovviamente le più tranquille sono le extracomunitarie; ce n’è una addirittura da sola, come me! #solidarietà.

—-Messaggio originale—-  
Da: Anna
Data: 4-gen-2012 10.24
A: Federico
Ogg: R: 2^ piano: Macedonio Melloni

Fra un po’ prendo a testate un tipo se non si calma…pensa pure di far passare sua moglie davanti a tutti!

Cmq siamo di fianco alla nursery. Scena: bimba nel passeggino piange da 15 min ininterrottamente e suo padre la guarda inebetito…passa l’ostetrica e gliela rifila in braccio. Lei smette di frignare all’istante. #civolevatanto?! 3 secondi ed è già in braccio alla nonna: tu devi solo provarci…

—-Messaggio originale—- 
Da: Anna
Data: 4-gen-2012 14.07
A: “Federico”
Ogg: Re: 2^ piano: Macedonio Melloni

Sono tornata e ho mangiato. Che meraviglia! Il gnappo sta bene, per adesso non ha nessuna intenzione di uscire e il prossimo controllo ce l’ho domenica alle ore 10,00. Se arriviamo a quella data puoi accompagnarmi tu e vedere la sala parto, che figata eh?

Aggiornamenti:
– la “nonna” di prima in realtà era la mamma……..
– l’extracomunitaria “sola” in realtà aveva pure lei il marito appresso. Credi che ci siano gli estremi per un divorzio? 🙂

Riassumendo: il gnappo al momento non ha nessuna intenzione di uscire. Io (insieme a un illuminato papà immigrato) sono l’unico ad aver abbandonato la propria compagna durante la visita. I neopadri che Anna ha incrociato non ci hanno fatto proprio una bella figura (se tuo figlio piange prendilo in braccio no? cacchio fai lì impalato?). Le altre mamme in attesa del tracciato erano super ansiose e tutte già lì con la valigia pronte per il ricovero. Noi siamo invece più impegnati a scegliere chi ci ristrutturerà casa. Genitori degenerati.