Il “vangelo” di Peppa Pig, a lei tutto è possibile

Peppa PigQuasi quasi mi commuovo. Ma dal ridere. Perché non pensavo che il mio post di martedì scorso sui “Messaggi subliminali di Peppa Pig” facesse tutto sto casino. Ora, questa è la dimostrazione che Peppa Pig è un tema caldo, scottante. Ci tocca nel vivo, nella carne (che parlando di maiali è tutto dire), nei nostri affetti più cari. Peppa uber alles.

Riassumo: dopo aver scritto il post, mi accorgo che domenica il tutto viene copiato e incollato tale e quale sul sito Notizie Evangeliche. Cambiano solo il titolo, che diventa “Cambiate canale, messaggi sbagliati di Peppa Pig“. Il resto è paro paro, pure le foto. La fonte (cioè io) è scritta piccola piccola in basso a sinistra dove c’è linkato il post del sottoscritto (Ma fuori c’è scritto solo “Fonte” e bisogna cliccarci per andare al post originale). Per scrupolo controllo anche gli altri articoli, sotto la sezione “Notizie dal mondo evangelico” del sito, e sono più o meno tutti brutali copia-incolla con linkata sotto (non troppo visibile) la fonte.

Ora, come il mio post su Peppa Pig possa essere diventata una “notizia dal mondo evangelico” questo rimane per me un mistero. Ma con Peppa, si sa, tutto è possibile. Anzi, a Peppa tutto è possibile.

L’articolo (con il titolo cambiato, da cui mi dissocio però, visto che non ho mai scritto di cambiare canale) preso per serio e finito sul portale a sfondo religioso, viene ovviamente commentato dai lettori. Molti si sprecano in commenti surreali.Peppa pig famiglia

C’è l’anima bella: “Ma che esagerazione siamo stati tutti bambini e ad ogni tempo il nostro cartonimato freferito…quindi nn vedo nulla d male che i bambini sn appassionati d un cartone ..basta che noi genitori stiamo attenti a nn far vedere troppa tv!”.

L’indignata: “Mi raccomando non usate le chiavi per aprire e chiudere la porta… Perché la chiave appunto… Entra ed esce dalla serratura, quindi il denome demoniaco potrebbe portarci tutti negli abissi dell’inferno e balleremo al fianco di Michael Jackson sulla mano di Satana… MA ANDATE A CAGARE!!!!!”.

Il saggio: “Che coacervo di stupide banalità. Da evangelico, permettetemi un consiglio: nella vita, ogni tanto, leggete un pochino, vi farà bene. E poi ci si lamenta che le chiese siano straripanti di gente ignorantissima e che le poche persone colte facciano “gli snob”. Che pochezza”.

Il bacchettone: “Ma c’è qualcuno che lo legge l’articolo prima di pubblicarlo?…..ah no forse era a vedere Peppa Pig ….sconcertante”.

Il complottista (o gomblottista) : “pensavo di leggere la cosa più ovvia cioè che se metti insieme tre maialini le loro faccine a forma di 6 formano tre 6 appunto . invece solo tante insinuazioni più o meno da provare . faccina triste”

Il dubbioso: “Allora quando un predicatore si ripete più volte in un sermone è automaticamente un fascista?”

Il logorroico: “Un consiglio a chi ha tirato fuori tutte queste cose: chiuditi sotto una campana di vetro (magari oscurato) e non uscire più. Fuori è pieno di uomini cattivi che però ti sorridono e ti ingannano. Credo che un po’ tutto ciò che si dice e si racconta ai piccoli può essere interpretato con messaggi subliminali. Anche la strega cattiva o l’orco (cattivo pure lui). Il problema è la mancanza di educazione nello scegliere i momenti da far dedicare alla visione della TV ai piccoli, specie durante i momenti più importanti per una famiglia: durante i pasti o durante i compiti o tanto per ingannare il tempo. I bambini devono imparare che le dosi delle “cose belle” sono ben precise.
Se saremo più presenti con loro, sicuramente apprenderanno maggiormente dai nostri insegnamenti, chiari e limpidi, anziché eventualmente assorbire eventuali messaggi nascosti”.

L’anti-gomblottista: “Siete malatti.il mondo e’una merda ma qui si esagera.e’soltanto un cartone animato.rotolarsi nel fango non e’sicuramente educativo ma da qui a creare i futuri insurrezionalisti ce ne vuole.curatevi.le cospirazioni ci sono sempre state sin dalla notte dei tempi e sempre ce ne saranno.sono segrete, se esistono realmente, ma il mondo e’ancora qui.che strano vero?”.

Il gomblottista alternativo: “Esagerati …! Perchè non parlate invece dei messaggi subliminali sui Pooh? (non sto scherzando) o su quelli sesso-satanici di Walt Disney?”.

Poi, ci sono quelli che, fortunatamente, hanno capito (o almeno intuito) che il tono del mio post era ironico, volutamente esagerato. Tra tutti c’è chi ha scritto: “Più visionario di Girolamo Savonarola… al rogo chi guarda certi cartoni animati!”. Grazie, grazie, grazie!

Ora, quelli che si sono indignati io li posso capire. Cavolo, leggi su un sito di notizie a sfondo religioso (non so quanto attendibile) un articolo tranchant e fuori di testa su Peppa Pig, prendendolo per oro colato, te credo che sei imbufalito. Era fuori contesto. Ma neanche un dubbio ti viene?!

O sono un genio io (cosa improbabile) o c’è gente che abbocca facilmente a tutto quello che legge. Oppure, terza via, quella che sposo, è che messo giù così, senza spiegare che l’articolo è stato copia-incollato da un blog che spesso e volentieri parla di cavolate, sei stato messo fuori strada. Quindi ci sei cascato. Quartum non datur.

Comunque grazie Peppa, sei sempre la numero uno. Riesci a far star buoni davanti alla tv i nani (che da grandi, grazie a te, diventeranno bolscevic-masson-mafios-insurrezional-black bloc…), a far incavolare un sacco di gente, a far preoccupare tanti genitori (che cercano su Google “messaggi subliminali di Peppa Pig” e capitano qui) e a farmi commuovere dopo tutto sto can can. Peppa (e te lo dico con la voce di Katia Arredamenti), grazie di esistere!

P.s. Ma i messaggi subliminali dei Pooh?! Pure loro?!

Leggi il prequel: “Messaggi subliminali di Peppa Pig