Iperattività

simpson stressVorrei avere tempo. Di pensare. Di leggere. Di scrivere. Soprattutto di scrivere. In particolare di scrivere qui. Ma sono giorni incasinati, pieni di cose da fare. Sonno poco, lavoro tanto, studio, beghe varie che mi vado a cercare. Tutto tranquillo, ma a rischio burnout.

Le vacanze sono ancora lontane. Ma in questo mese e mezzo ci sono ancora un milione e mezzo di impegni. Per carità, niente di sovrumano. Facciocosevedogente in fondo. Non sono in miniera e se sono incasinato è perché il casino me lo sono cercato.

Parlandone con Anna e autopsicanalizzandomi un po’ forse ho capito perché mi carico così tanto di cose da fare. Mia mamma mi ha sempre smorzato gli entusiasmi su quasi tutto provocasse un cambiamento. Ogni proposta per andare fuori casa, cambiare lavoro, sposarmi ecc. sono sempre stati accolti negativamente. Pace. Tanto poi io ho fatto sempre di testa mia.

E se adesso le cose da fare sono tante la responsabilità è solo mia.

Mi sento come se avessi vissuto già due o tre vite. E non è una brutta sensazione.