Febbre da shopping natalizio al Christmas village di Milano

Ecliss Christmas Home Village Milano villaggio Natale (16)Da Facebook a Instagram, passando per i blog, è un tripudio di foto di alberi di Natale, decorazioni, presepi peruviani, cupcakes e biscotti a forma di Babbo Natale, renne di Babbo Natale, piccoli aiutanti di Babbo Natale, mutande di Babbo Natale. Il mood di solito inizia dopo l’8 dicembre, se non prima. E, dite la verità che ci siete caduti anche voi.

Io invece sono anti Natale. A Santo Stefano sono la persona più felice del mondo. Ancora di più dopo la Befana. Ma se fino a ieri ero riuscito a tenere buona Anna e le sue voglie irrefrenabili di addobbi (me la sono finora cavata con un presepe fisso con statuine della Sacra family incollate a una base e niente albero), quest’anno ho dovuto cedere. “Ma come, niente albero di Natale in casa tua per tutti questi anni?!”. Sticazzi, no. Finalmente ci ha pensato però la mia dolce metà, stufa delle mie manie di austerity, reclamando il suo personale albero di Natale di casa. Si è appigliata al fatto che il gnappo sta crescendo e che un albero di Natale in casa ci vuole. E bla, bla, bla.

Un punto di non ritorno è il giro che mi ha fatto fare ieri, domenica, al Christmas Village sui Navigli a Milano, alla ricerca di palle, palline, addobbi vari, cagatine kitsch da appendere su quel chiaro simbolo fallico sempreverde che stanzia da secoli nelle nostre case durante le feste.

Io non ho parole. Posso solo farvi vedere le foto del posto che ho visto, un’americanata pazzesca, un tripudio di palle, corna, babbi natale, renne, velluti rossi, candele a forma di panettone, alberi di Natale faraonici da migliaia di euro, campanelline, statue di cagnolini argentate (che cacchio c’entrino col Natale ancora non mi è chiaro…), lampadari assurdi, e ogni tipo di gingillo a sfondo natalizio che vi possa venire in mente. Ho visto cose che voi umani…

Tipo questi oggetti, al limite del blasfemo: angioletti a culo in aria e inequivocabili sex toys trasparenti…
Ecliss Christmas Home Village Milano villaggio Natale (18)Oppure questi finissimi grammofoni che potrebbero arredare con gran gusto qualsiasi casa contemporanea.Ecliss Christmas Home Village Milano villaggio Natale (14)Ma ci sono anche tanti altri ammennicoli pronti ad entrare nelle abitazioni degli italiani infoiati con le decorazioni natalizie (tipo Anna, che aveva gli occhi sbarluccicanti di gioia appena entrata nel negozio). Ad esempio un sacco di puntali. Ho minacciato la mia dolce metà che se avesse speso troppo in quel negozio il puntale l’avrebbe fatto lei quest’anno sul nostro albero.Ecliss Christmas Home Village Milano villaggio Natale (1)Ecliss Christmas Home Village Milano villaggio Natale (2) Ecliss Christmas Home Village Milano villaggio Natale (3) Ecliss Christmas Home Village Milano villaggio Natale (4)Mentre lei, al settimo cielo, faceva shopping, io vagavo sconsolato con il gnappo, incuriosito da tutta quella paccottiglia scintillante, dai cagnolini finti e dalle commesse mediamente gnocche che gli davano attenzioni…Ecliss Christmas Home Village Milano villaggio Natale (6)Ecliss Christmas Home Village Milano villaggio Natale (17)…tra Santa Claus, panettoni di cera, e alberi di Natale dal costo esorbitante.Ecliss Christmas Home Village Milano villaggio Natale (7)Ecliss Christmas Home Village Milano villaggio Natale (8) Ecliss Christmas Home Village Milano villaggio Natale (9)Ecliss Christmas Home Village Milano villaggio Natale (10) Ecliss Christmas Home Village Milano villaggio Natale (11)Ecliss Christmas Home Village Milano villaggio Natale (13)

Per concludere poi con il pezzo forte del negozio. Il lampadario di corna, non ho guardato il prezzo, ma quasi quasi me lo farei portare da Babbo Natale. Ora gli scrivo la letterina…Ecliss Christmas Home Village Milano villaggio Natale (20) Ecliss Christmas Home Village Milano villaggio Natale (19)

Alla fine siamo usciti dal negozio, accaldati e rincoglioniti da tutte quelle canzoni natalizie ad alto volume che risuonavano in ogni stanza del locale. Anna ha comprato un po’ di palle. Servivano i ricambi, le mie si erano già frantumate da un po’.

Ecliss Christmas Home Village Milano villaggio Natale (15) Ecliss Christmas Home Village Milano villaggio Natale (22)Al termine dello shopping natalizio (43 euro per le Christmas balls che vedete nella foto qui sopra) ci siamo andati a fare un giro sui Navigli. Giusto il tempo di circumnavigare il Naviglio grande, nel freddo e umido di questo dicembre milanese.

Poi torniamo a casa. Mettiamo a letto il gnappo. Prima di mezzanotte si sveglia almeno quattro volte. Vado a dormire da lui. Sento il respiro affannoso. All’1.30 gli provo la febbre: 37.8. In tempo zero lo supposto di paracetamolo. La sera prima quella là dixit: “Dobbiamo uscire la domenica e non chiuderci in casa, perché al gnappo piace andare in giro, se no è tutto un casa-asilo, asilo-casa!”.

Mannaggia ai Navigli, al su e giù dalla macchina, al freddo e al caldo di quel cacchio di Christmas village. Adesso aspettiamo l’albero finto da 1 metro e 80, che Anna ha ordinato su Amazon. E ovviamente che la febbre passi.