La mia portinaia e il gas nervino

Mi sveglio dopo 5 ore di sonno. Accendo il cellulare e ci sono due avvisi di chiamata delle 8.32 e 8.35. E’ la ditta dei cessi della casa nuova a cui non è arrivato il numero di Cro del bonifico e che doveva spedirci tutto il materiale dei bagni in giornata. Per simpatia tirano giù la roba dal camion. Mi incazzo come una iena visto che per quella consegna avevo mobilitato mezzo mondo e che il bendetto Cro l’avevo mandato la sera prima. Richiamo. Dopo un mio “se oggi non arriva il materiale siamo nella merda”, l’impiegata si impietosisce e prova a rimediare.

Anna intanto va alla casa nuova per controllare che tutto arrivi e sia tutto a posto. Io resto in casa col pupo che alla mattina è sempre sveglio come uno del Movimento 5 stelle. Un grillino. Per fortuna mi si addormenta verso le 9.30. Giusto il tempo di fare un po’ di cose mie. Dopo meno di mezz’ora suona la portinaia. E’ arrivato l’ennesimo pacco di libri ordinati online da Anna.

Io: “Sììììì?”

Portinaia: “Salve, è arrivato un pacco, è da solo in casa?”

Io: (ora, secondo te, hai visto uscire mia moglie, con chi sono in casa, con l’amante? con il gabibbo? con il fantasma formaggino) “Sì, ma vengo giù a prenderlo non si preoccupi”

Portinaia: “Eh, io glielo metterei nella cassetta delle lettere, ma non ci sta”

Io: “Amen, vengo giù, nessun problema”.

Nel frattempo il gnappo, dopo il dolce suono del citofono che la portinaia suona sempre con particolare insistenza, si è svegliato. Prontamente gli accendo il carrillon e gli dò un paio di cullate. Ri-sviene beato.

Mi infilo le scarpe al volo, prendo l’ascensore. Faccio i 4 piani fino al piano terra. Corro verso la portineria.

Io: “Eccomi, mi dia pure”.

Portinaia: “E il bambino dov’è?”.

Io: (secondo te dov’é? Giù dal balcone? Nel forno? l’ho venduto agli zingari?) “è su che dorme”.

P: “L’ha lasciato solo?”

I: (no ci sono il gabibbo, il fantasma formaggino e la mia amante) “Sì, ma due minuti!”.

Scappo e per fortuna almeno non mi ha tenuto mezz’ora a parlare con lei come al solito. Ma le portinaie le scelgono apposta logorroiche, impiccione e che fanno domande scontate? In tal caso anch’io sarei un ottimo portinaio!

Gas nervino
Dopo più di un’ora il gnappo si sveglia. Gli preparo il biberon al latte materno. Mentre lo allatto lui sgancia una scoreggia piccola ma tremenda. Una bomba chimica al gas nervino (il giorno prima non aveva fatto la cacca ndr). E io non mi potevo muovere. Ero in trappola. Lui che poppava e una nuvola di gas che mi circondava. Non potevo fare nulla. Solo soffrire in silenzio. La prossima volta metto la maschera antigas.