La moglie di Matteo Renzi in bikini, la rivincita dal lato B

moglie matteo renzi culoOk, lo ammetto. Mi ero sbagliato: la moglie di Matteo Renzi non è affatto male. Ma io sono come San Tommaso, se non vedo non credo. E poi, oh, anche il migliore occhio clinico, quello che vede una gnocca a chilometri di distanza, ogni tanto può toppare. Forse mi ero lasciato trasportare dalla novità: dal fatto che Maria Elena Boschi fosse bionda, giovane, burrosa. Insomma, forse ho rivalutato troppo il suo fascino. Poi, quando ho visto le foto su Oggi del lato B della première dame mi sono dovuto ricredere. Altroché.

Perché se, dopo tre figli, puoi sfoggiare in spiaggia un bikini così, magari senza personal trainer h24 (la sora Agnese non mi sembra il tipo), vuol dire che sei gnocca inside. La first lady ha 37 anni e va per i 38. La ministra delle Riforme di anni ne ha 5 in meno e di figli non ne ha ancora. Sono entrambe toscane. In comune hanno il fatto di essere Renzi’s Angels. Una come legittima consorte, molto riservata e mai appariscente, l’altra come suo braccio destro, sui cui qualche maligno ha insinuato una presunta relazione.

Intendiamoci, sono entrambe due belle donne. Ma se Maria Elena Boschi appare subito, in uno sprint da centometrista (e come non notare le forme sul davanti, gli occhi azzurri, il visino angelico, gli occhiali da pornosegretaria, le poche volte che li indossa), Angese Landini invece emerge sulla distanza, nella mezza maratona. Ci voleva una paparazzata in spiaggia per mettere in luce le sue grazie e un fisico da paura. Altrimenti non ce ne saremmo accorti. Tra l’altro sul mare di Rimini, mica in Costa Smeralda o a Miami con un toy boy palestrato a massaggiarla, come fanno quelle dello star system. A lei sembra bastare un tenero abbraccio con i figli, in pieno Agnese Style.

moglie renzi culoPoi, per carità, ci possiamo anche dividere su tutto: guelfi e ghibellini, juventini e milanisti, chi in una donna preferisce il culo, chi le tette. Perché ogni uomo giustamente ha le sue preferenze estetiche: ci sono i tette-dipendendi e i culo-dipendenti. Personalmente io apprezzo entrambi. Anche se, forse forse, un filino di più le tette. Ma è una bella lotta comunque.

La cosa evidente però è che sulla moglie di Matteo Renzi mi ero sbagliato. Qui avevo detto che non era proprio una bellezza, mentre invece, a ben vedere, ha degli ottimi punti di forza: culo e gambe uber alles.

“Oh macheppalle voi uomini, sempre a pensare a quello, mai che parliate dell’intelligenza di una donna!”. Suvvia, vorrei anche far notare il suo aplomb da first lady, ma non voglio soffermarmi su dettagli futili. “Io te l’avevo detto, ma tu non mi credevi”, mi ha detto Anna, con cui, proprio sull’argomento Boschi-moglie Renzi avevo avuto quello scazzo tempo fa.

agnese landini sedereOh, quando uno sbaglia sbaglia. L’importante è ammettere l’errore e farne tesoro. Che poi, a ben vedere, tantissime donne hanno un lato nascosto che andrebbe valorizzato meglio. A prima vista non te ne accorgi, lo scopri poco alla volta. Altre invece mettono subito in mostra le mercanzie, anche se poi magari c’è qualche magagna nascosta. Ognuna ha le sue armi ed è giusto che se le giochi. E’ una tecnica legittima che usiamo tutti. Anche noi uomini.

Giustamente la Boschi in abito da sera (rosso di sera…) mette in evidenza il suo decolleté e di sicuro in altre occasioni non ha nascosto con un maglione legato ai fianchi il suo importante lato B. La sua è una bellezza diversa. La bellezza dell’asino? Non lo so, è sicuramente gnocca anche lei, ma non si possono paragonare. E’ come paragonare la Venere di Botticelli con l’Olympia di Manet, un nudo di Klimt e uno di Modigliani. Boschi tette culo

I gusti sono gusti e ognuno ha i suoi. Ma con quelle foto in spiaggia una piccola rivincita la signora Agnese Renzi, senza volere, se l’è presa. Una rivincita per tutte le donne belle, ma non appariscenti. Alla faccia di tutte le sgallettate.