La nostra maniglia antipanico

Noi maschi abbiamo una comoda e pratica maniglietta che ci conforta e ci rassicura. Dobbiamo controllare ogni tanto se c’è, non si sa mai che qualcuno ce l’abbia portata via o che sia scappata. E’ comoda, pratica, sempre al suo posto. Iniziamo a prenderci confidenza a pochi mesi, poi pian piano, quando cresciamo, la società ci impone di lasciarla stare, almeno in pubblico. Ma, anche da grandi, ogni tanto una controllatina ci sta sempre.

Anche il gnappo ha imparato ad attaccarsi lì. Ovviamente nei pochi minuti durante il pit stop per il cambio di pannolino. Però appena il Didi torna libero ecco che subito la manina va lì, a controllare se ai piani bassi è tutto a posto.

Una mia amica, appena diventata mamma di un bimbo mi disse: “Ora capisco molte cose degli uomini…”.  Bhè, per noi è una cosa innata. Abbiamo un migliore amico dal quale non ci possiamo mai separare. E’ la nostra fonte di gioia. E’ rassicurante. Una delle poche certezze della vita. Quella è la vera maniglia dell’amore. Una maniglia antipanico. Quindi, se ogni tanto ci vedete con le mani laggiù, non ci rimproverate. Vogliamo solo un po’ di conforto.

Poi certo, in pubblico non sta bene. Ma voi non potete neanche capire la gioia di un uomo quando, anche in mezzo alla gente, magari di nascosto, senza farsi vedere, riesce a darsi una grattatina con circospezione. Il gnappo ha già capito chi è il suo migliore amico. Appena può lo va a trovare. Immagino la sua gioia quando non avrà più il pannolone…