E arrivò anche la seconda pappa

Il latte ormai gli è venuto a nausea. Si capisce perché poppa sempre più ad minkiam e anche con il biberon, dopo due o tre ciucciate, si mette a fare il pirla con la tettarella. A quasi sette mesi il gnappo vuole passare dalla modalità lattante alla modalità bambino. E ci sta riuscendo. Adesso siamo passati da una a due pappe al giorno.

Preferisce la crema mais e tapioca alla crema di riso e a quella multicereale. La prima sa di polenta, la seconda è quasi insapore. La terza fa abbastanza schifo. le poche volte in cui gliele preparo io, ci metto un bel po’ di formaggio grattugiato e olio. Almeno sanno di qualcosa.

Ieri sono andato a comprare nuovi intrugli per la sbobba del pupo: creme varie, pastina, semolino, frutta grattugiata (mela, mela e banana, pera). Non sapendo bene i suoi gusti mi sono pure sbagliato. Il signorino skifa tutta la frutta grattugiata (che ovviamente compriamo già pronta, senza sbatterci per farla noi home made) e ama invece quella omogeneizzata. Da bravo papà che non ha ancora imparato i gusti del proprio figlio gliene ho prese due scatole di grattugiata. Così me le dovrò mangiare tutte io.

Continua a leggere “E arrivò anche la seconda pappa”

Quando mio figlio fa lo stronzetto

[Disclaimer: questo post non è adatto agli schizzinosi o ai deboli di stomaco].

Tra pochi giorni il gnappo compirà sei mesi. Anche se non è un gigante per la sua età sembra crescere a vista d’occhio. Sorride tanto. E’ davvero un simpaticone. Ormai me lo trovo sempre nel lettone alla mattina, quando Anna gli dà la sua poppata dell’alba. Praticamente fa colazione a letto il signorino. Bella vita eh?! Poi a volte si riaddormenta con la tetta in bocca, altre volte si sveglia e comincia a dare delle manate qua e là per svegliarci. Lo possino…

Appena mette il naso fuori casa si trasforma. Diventa un angioletto. Anche l’espressione cambia. Idem quando viene gente a casa nostra. Lunedì sera sono venuti due amici (tra l’altro in dolce attesa al terzo mese di gravidanza) a vedere Italia-Spagna. Il gnappo è stato bravo tutto il tempo. Sorrisi a destra e a manca e faccia da santo. Di solito invece verso sera, quando siamo solo noi tre, piange non si sa bene il perché.

Continua a leggere “Quando mio figlio fa lo stronzetto”