Archivi tag: sera

Ancora risvegli, ma lui è sempre in forma

duracell suppostaIl gnappo ha una strategia per rimanere figlio unico: vuole eliminarci fisicamente. Forse ha intuito che non resterà a lungo il reuccio di casa e, prima di attentare alla salute del fratellino dopo la sua nascita, cerca di risolvere il problema alla radice. Via il dente (cioè i genitori) via il dolore.

Veniamo da una serie di notti con infiniti risvegli. Se prima la scusa erano i molari da mettere (sbavava come un cammello con pozzanghere di bava sul pavimento in ogni dove), adesso il motivo ci è ignoto: non c’è caldo, non c’è freddo, i denti dovrebbero essere a posto, di giorno è sereno come una Pasqua (tranne durante i suoi scleri quando gli si dice no). Insomma, di notte non trova ancora pace, e noi con lui.

Chiama la mamma. Di continuo: “Mammaaaaaa, mammaaaaaa!!”. E va avanti così fino a quando non si addormenta. Poi si sveglia e la richiama. A volte dice anche “no”. “Nooo! noooo!”, nel cuore della notte. Forse sogna, anche perché se gli parli non è proprio sveglio. L’unico modo che ho per calmarlo è dargli l’acqua quando la vuole (per farlo bere, non in faccia per svegliarlo), dargli la mano o accarezzarlo.

Continua a leggere

Una mail di fine giornata e un bagnetto mancato

Dopo la giornata campale mia e di Anna alle prese con la casa ecco la sua mail riassuntiva delle 00.20 che mi è arrivata mentre ero al lavoro.

Le avevo detto di andare a letto presto, visto che aveva dormito pochissimo la sera prima, ma come sempre né io né lei ci riusciamo mai. La mail segue una telefonata in cui non siamo quasi riusciti a parlare perché Giacomo urlava come un matto (ma non piangeva, provava solo la sua potenza vocale con urli animaleschi)…

—-Messaggio originale—-
Da: Anna 
Data: 16-mag-2012 00.20

A: Federico

Ogg: programma di domani

Continua a leggere