Archivi tag: tutine

Dimmi come vesti il pupo e ti dirò chi sei

Una delle cose che appalto volentieri alle donne di casa (moglie, mamma, suocera) è l’acquisto dei vestiti del gnappo. Io non ne ho mai comprato uno e lascio fare a chi ha più competenza e gusto di me. La cosa bella però è lo “stile” di ognuna. In particolare quello opposto di mia moglie e mia mamma.

Anna, da quando il gnappo ha compiuto il terzo mese, gli compra vestitini “da grande”: pantaloncini, magliette, polo ecc. A lei piace vestirlo così, in modo che non sembri un bambolotto, ma un piccolo adulto in miniatura. Anche nelle fantasie spazia dai colori come il verde e il rosso, all’arancione, a righe o tinta unita, di solito con disegni fumettosi abbastanza trendy.

Mia mamma fa il contrario. Tutti i vestiti che gli compra sono varie tutine più o meno azzurre da bambino piccolo. L’ultima è stata una corta estiva con disegnato un’orsacchiotto stilizzato. Anche tutto il resto del suo vestiario è più o meno così: dominano l’azzurro e il blu, i colori tenui e i disegni stilizzati (un po’ da bimbominkia vs quelli più “moderni” di Anna).

Continua a leggere

Quattro settimane: gioie, pianti e la voglia di fare i Sioux

Quattro settimane oggi. E già le prime tutine non gli vanno più bene. Il pupo cresce a vista d’occhio, ogni giorno fa nuove facce come se gli caricassero con la chiavetta delle espressioni downloadate chissadove. E’ un bel “patanino” (trad: pupetto, bimbo ecc.). E non lo dico solo io, lo so che lo scarrafone è bello a papà suo. Lo dicono tutti quelli che ci vengono a trovare. Oggettivamente è un bel bambino, con le guanciotte, gli occhioni grandi, la boccuccia che ha preso da me…

Tornando a casa, la sera, è una gioia vederlo insieme ad Anna, lei un po’ stravolta e lui sveglio come un grillo. Non dorme tanto. Di giorno è sempre più sveglio. Di notte alti e bassi.

Gli occhi sono molto più svegli e attenti. A volte ancora un po’ imbambolati, ma il suo sguardo cerca di seguire il mondo esterno come non era mai successo. La sua capacità di attenzione su un oggetto in movimento è di circa 5 secondi. Un po’ come la mia insomma. Ma alla sua età è scusabile. Di sicuro migliorerà.

Continua a leggere