Un week end di inizio primavera tra capre e vitellini

un week end di inizio primaveraQuesto week end siamo andati alla scoperta di un po’ di animali. Il gnappo finora aveva visto dal vivo solo i cavalli, spaventandosi non poco, visto che la loro testona era più lunga di lui. E’ da un po’ di tempo che ci piace cantare insieme “Nella vecchia fattoria” con la chitarra, (lui ovviamente fa i versi, anche se ancora ogni tanto confonde la mucca con il maiale, ma vabé…) e io non vedevo l’ora di portarlo a vedere i protagonisti della canzone.

Visto che a Milano gli unici animali che vediamo sono cani, gatti, piccioni e se va bene pantegane, sabato abbiamo fatto un tour alla scoperta di quelli della fattoria. Siamo andati da un mio amico che ha galli, galline, oche, pulcini, anatre, conigli e capre. Le ultime caprette gli sono nate appena quattro giorni fa e ho colto l’occasione al volo per andarle a vedere.

Per la cronaca il gnappo aveva più paura dei piccolini che delle capre adulte. Chissà perché.gnappo con caprette

Si è messo a rincorrerle perché voleva dar loro da mangiare. Io c’ero riuscito una sola volta con un ciuffo d’erba in mano. Lui purtroppo no. Le inseguiva dicendo “Toh, toh”. Ma loro scappavano mentre quell’uomo in miniatura si avvicinava a grandi passi.gnappo e capre

Però gli sono piaciute un casino. Molto più dei conigli e delle paperotte. Il mio amico ne aveva alcune appena nate, ma al gnappo facevano ancora più paura delle capre. Più piccoli sono gli animali e più non gli piacciono. Mah… Lui preferisce quelle “gggaaandeeee”.

gnappo e caprettineAlla fine il filo d’erba che aveva in mano lo ha dovuto buttare. Però ha assistito dal vivo a un “corso d’allattamento”.gnappo e capre allattate

il gnappo che guardava le capreI capretti erano davvero molto belli. Due giorni appena. Tutti juventini.caprettiniPoi, visto che tra i suoi animali preferiti ci sono le mucche e lui non le aveva mai viste “live”, siamo andati a fare un giro in una stalla. Odori che non sentivo da decenni. E’ letame, ma è come una madeleine proustiana. E in un flash back, al posto del gnappo c’ero io.stalla

Le mucche lo hanno fatto impazzire di gioia.gnappo e muccheAnche qui abbiamo provato a dargli da mangiare un po’ di fieno. Peccato che io non sapessi la differenza tra fieno e paglia. Ho provato a staccare un po’ di roba da una balla (non quelle spaziali, ma quelle che piacciono tanto alle aspiranti modelle di ogni età per farci le foto pseudo artistiche da mettere su Facebook). Ma era paglia appunto, e le mucche mica sono sceme. Poi mi sono documentato e finalmente ho scoperto la differenza tra paglia e fieno. Che non sono le tagliatelle bianche e verdi. La paglia va bene per il letto, non da mangiare. Si impara sempre qualcosa di nuovo, meglio tardi che mai.

mucche che mangiano gnappo nella stallagnappo in contemplazione

Ma l’incontro migliore della giornata è stato questo. Un vitellino nato il giorno prima.vitellino bellissimoQuesto è piaciuto forse più a me che al gnappo. Me lo sarei voluto portare a casa. Era molto socievole e si faceva accarezzare. Le mucche sono tra i miei animali preferiti, insieme ai cavalli e ai merli.vitellino muuu

Siamo andati a pranzo dai nonni e a cena da un paio di nostri amici. Il gnappo super galvanizzato ha giocato con la loro cagnolina, sudando come un matto.

Domenica, prima di pranzo, siamo andati al parco vicino a casa dei nonni a giocare. Sarà stato il sole a picco con l’arrivo dell’ora legale o il fatto che lo scivolo di metallo riflette i raggi, ma i pomelli del nanetto erano Heidi style. Sembrava un maestro di sci in baita per l’aperitivo.

Sabato gli avevo comprato un regalo che gli volevo fare già da un po’: una chitarra tutta per lui. Eccolo alle prese con un bending alla David Gilmour

gnappo suona la chitarraNel pomeriggio, dopo il pisolo, siamo andati in un altro parco vicino casa. Tappezzato di margherite.margheriteC’era solo un gioco per i bimbi, ma il gnappo si è scatenato. Un giro via l’altro, salendo dalla rete e scendendo dallo scivolo.gnappo sui giochignappo sullo scivoloLa sera, prima di cena, abbiamo preso due spritz al bar. Giusto per concludere in bellezza il week end. Che è volato via, come i frutti del tarassaco, che il gnappo ha imparato a soffiare via.soffioneA casa dei miei ho ritrovato anche un vecchio amico che è stato riesumato dai miei, sperando che prima o poi il loro nipotino non se la faccia nel pannolino. Lui era il mio vasino da piccolo. Non ha un nome, ma ha il faccino triste. Fa proprio un mestiere di cacca.

vasino chicco anni 80