Montaggio e istruzioni del nuovo Trio: culla, ovetto e passeggino

chicco trio love prova cullaAlla fine la macchina non l’ho cambiata. E credo non la cambierò per i prossimi anni. Usandola solo poche volte l’anno per i tragitti lunghi non ne vale la pena. Il problema del bagagliaio piccolo però c’è. Soprattutto pensando al passeggino di The Second che, come succedeva per il gnappo, occuperà quasi tutto lo spazio.

Lo scoglio per adesso è stato aggirato così: invece che cambiare macchina abbiamo preso un altro passeggino; un po’ come in Formula uno, dove c’è la vettura ufficiale e il muletto. Ho colto la palla al balzo dell’essere sotto Natale e, con abile mossa di persuasione sul fatto che avere una culla e un passeggino in più è meglio che farmi comprare una macchina nuova, ho fatto scattare la colletta dei nonni. Tanto per i vestiti e quelle robe lì siamo già a posto visto che ricicleremo quelli del fratellone.

chicco trio love pezziIl vecchio trio, che per oltre due anni ha fatto il suo dovere, adesso è parcheggiato a casa dei miei. Così quando andremo da loro non dovremo più portarcelo dietro e nel bagagliaio ci starà dell’altro. Idem quando andremo in montagna. Per il mare e le vacanze invece ho sempre usato la station wagon di mio padre, quindi il problema non si pone.

chicco trio love cullaMi sono così rimesso all’opera e, armato di santa pazienza, ho passato una serata nel montaggio del nuovo trio. Avendo già un minimo di esperienza (mamma mia, ma che foto facevo per questo blog tre anni fa?!) ho dato ampio sfoggio delle mie capacità (?), dando solo una sbirciata alle istruzioni. Tzé. E’ un po’ come con i Lego e i mobili dell’Ikea. Dopo le prime volte ci prendi la mano.chicco trio love navicella

Il nuovo mezzo è il Trio Love della Chicco (che per mia suocera, vittima della pubblicità in tv, è “dove c’è un bambino”, vabè). Fresco di produzione, colore “sapphire”, una specie di blu navy che sembra quasi grigio. Carino come colore comunque. Culla, ovetto e passeggino. Più annessi e connessi.chicco trio love ovetto

L’ho spacchetto, montato e collaudato in meno di un paio d’ore in scioltezza. L’unico “ostacolo” era il gnappo che mi girava intorno, incuriosito da quel grande scatolone di cartone (che ho portato fino a casa da solo, rischiando di farmi saltare un’ernia) e dal suo contenuto. Forse Momo non si ricordava che una volta, più o meno tre anni fa, anche lui era finito in un mezzo simile. Era curioso come una scimmia e voleva montarlo con me, ma soprattutto provarlo.chicco trio love prova

Rispetto al muletto, questo è un tantino più grande, ma nell’ascensore ci sta ancora. E’ all inclusive, visto che, a differenza dell’altro, sono già compresi la base dell’ovetto per la macchina e gli agganci della culla per le cinture di sicurezza. E non è poco. Unica pecca è che, con la culla montata, pesa un po’ di più, perché la culla è un po’ più grande rispetto alle altre (abitabilità XL, dicono). Insomma, non si può avere tutto dalla vita.

Per la scheda tecnica rimando all’ottimo Cercapasseggini, portale fondato da Enrico, un altro papà che ha creato il sito con le recensioni e le istruzioni di tutti i passeggini in commercio. Un bell’aiuto a chi ad esempio li compra usati e non ha le istruzioni di montaggio.chicco trio love telaio

Anche l’ovetto è molto più confortevole. Mentre nell’altro il gnappo rimaneva un po’ incassato, in questo la posizione è più sdraiata e andrà bene anche per i primi viaggi in macchina di The Second. Ingegnosa l’impugnatura, visto che le manopole ruotano di 360 gradi e possono essere unite da una barra che si aggancia e sgancia, in modo da avere un unico “manubrio”. Ha anche il famigerato “fronte strada” e “fronte mamma” (e perché non fronte papà?!) per il passeggino.

chicco trio love gnappoIl trio è già stato testato dal gnappo che subito dopo il montaggio ha voluto fare il collaudo del mezzo. E si è divertito non poco a girare per casa nella culla, come quand’era piccoìno. Bello lui. Non so se ha già intuito chi sarà il prossimo occupante, speriamo almeno non ci si voglia infilare quando l’altro sarà a bordo.

chicco trio love bimboAdesso non rimane che aspettare il legittimo passeggero della nuova casa a quattro ruote, quando il signorino comodino si degnerà di uscire. Con tutta calma eh…

Io intanto con questo colpo da maestro sono riuscito a tenere buoni i suoceri che volevano farmi comprare una macchina nuova. Almeno sul nuovo passeggino non ci devo pagare il bollo né l’assicurazione, e anche le gomme da neve, da montare e smontare due volte all’anno, non le hanno ancora inventate per fortuna.

Mia suocera è stata messa in stand by e per un po’ spero, non tornerà più alla carica sull’argomento. Obiettivo (per ora) raggiunto.