Il mattino ha loro in bocca

il mattino ha l'oro in boccaLa mattina è sempre un momento topico. Ma anche la notte non scherza. Oggi andava così…

Anna ormai non riesce più a svegliarsi nemmeno vagamente riposata. Anche stanotte il nano ha mangiato 3 volte (TRE) prima della sveglia e poi ancora alle 6.45. Di notte è pieno di muco (un muco a orologeria visto che gli esce solo di notte), si sveglia perché non respira e cosa fa? Mangia!

Ieri, tra l’altro, ha dormito e mangiato pochissimo durante il giorno. Mah…

Anna si è alzata alle 7. Io ero già uscito.

Poppata Tatteo, cambio tutina smerdenta e poi sdraietta. Il gnappo si è alzato catatonico alle 8 perché l’ha sentita. Ha solo bevuto il succo e Anna si è accorta che aveva un occhio pesto. Non abbiamo capito cosa è successo questa notte, ma deve avere preso una gran botta…

Inciso: Stanotte si è messo a urlare all’improvviso piangendo. Io mi sono buttato giù dal letto, un risveglio dal mio coma profondo della fase Rem, e sono andato da lui. Gli ho chiesto dove gli facesse male. Non ho visto bene perché era buio, ma lui indicava la faccia. Gli ho dato un bacino e poi l’acqua. Probabilmente sognava, si è mosso e ha preso la botta contro il lettino. Torno a letto senza neanche guardare l’ora per vergogna. Fine dell’inciso.

Poi, nel lavarsi i denti, non volendo staccarsi da Anna è caduto dallo sgabello e ha battuto la testa contro il mobile del bagno. E due.

Poi Anna l’ha messo sul divano con un libro mentre lei finiva di sistemare e lì inizia a urlare: “Pipìììììì!”. Peccato che l’avesse già fatta: abbiamo battezzato anche il divano non sfoderabile. Alè.

Comunque non l’ha sgridato, non ha pianto ed è stato spedito all’asilo con successo.

Il tutto mentre io ero già uscito di casa. La ricostruzione me l’ha fatta Anna via mail. Questa mattina è andata bene nonostante gli imprevisti. Il mattino ha l’oro in bocca. Il mattino ha loro in bocca.