Smartphone, social network e i due che litigano

In vacanza io e Anna abbiamo assistito a una tipica scena di scazzo tra fidanzati. Eravamo andati in un paesino vicino in una classica sagra con tavoloni di legno dove ci si siede tutti vicini anche con gente sconosciuta, con salumi a volontà, piatti di plastica ecc.

Per caso ci sediamo vicino a una coppia di ultra 30enni. Tra l’altro per puro caso io conoscevo lei di vista (avevamo fatto lo stesso liceo ed era da quei tempi che non la vedevo più), ma ovviamente, tutti e due abbiamo fatto finta di niente.

Così, un po’ perché eravamo vicinissimi nel posto a sedere, un po’ perché non mi faccio mai i cazzi miei, ogni tanto buttavo l’orecchio per sentire cosa si dicevano. La mia attenzione è stata attirata subito perché tra i due era in corso una lite.

Da quanto ho capito, lui le stava parlando del montaggio di un nuovo specchio nella loro casa e, nel mentre, lei si stava beatamente facendo i cavoli suoi smanettando sul suo I-Phone che teneva di nascosto sotto il tavolo, non degnando la sua dolce metà neanche di uno sguardo.

Così, lui, a un certo punto si è giustamente incazzato, le ha preso il telefono e gliel’ha sbattuto un paio di volte sul tavolo in un gesto di stizza. (Nel mentre di questa fantastica scena, io guardavo negli occhi Anna con l’orecchio teso, cercando di trattenere le risate e cercando di farle capire che le avrei spiegato il tutto dopo, perché lei, ovviamente, mica li stava ascoltando…).

Poi lei è andata su tutte le furie. La cena è proseguita a colpi di: “Ma sei scemo? Cosa mi sbatti il telefono che poi devo mandarlo all’assistenza!!”. Lui: “Ma vaffanc… Io ti parlo e tu neanche mi ascolti? Cosa continui ad andare su Facebook! Io faccio le cose per te e tu non mi caghi neanche? Basta non ti dico più niente!!”. E via così.

Praticamente una lite che se avessero avuto 12 anni avrei potuto anche capire, ma avendone 30 suonati direi che si poteva evitare. E poi, minkiarola, andate a cena, in una bella serata d’agosto a una sagra di paese in montagna, e vi mettete a litigare per ste cazzate?! E mamma mia! E magnate sereni almeno!

Dopo aver spiegato tutta la scena ad Anna ci siamo messi a fare questi ragionamenti sulle coppie che litigano continuamente e che magari stanno insieme lo stesso, per inerzia forse, o chissà per quale altro motivo.

P.s. Ah, ovviamente la scena dell’I-Phone era talmente bella che adesso quando sono a tavola con Anna, sul più bello le faccio una domanda da finto interessato e poi, mentre lei risponde, come se niente fosse, prendo il cellulare e mi metto a smanettare sotto il tavolo facendo finta di ascoltarla.

P.p.s. E comunque, sti maledetti smartphone sono un brutto vizio. Per la coppia quasi perggio delle amanti mi sa. Per adesso mi tengo il mio buon vecchio cellulare 1.0 e guai a chi me ne regala uno touch screen. Preferisco evitare le tentazioni.