Vita

Alla fine sono entrato in sala parto e ho visto quel muso spuntare dalle gambe della mamma e fare il suo ingresso nel mondo. Che viaggione. Una scena che non dimenticherò mai. Il suo musino tutto stropicciato (della serie, stavo meglio prima, cos’è tutto questo casino?), il suo colore violaceo che poi è diventato a poco a poco sempre più rosa carne, i suoi occhi che ti guardano  negli occhi, le sue mani che stringono le tue dita.

E’ ufficiale, la paternità provoca dipendenza. Peggio dell’alcol, delle sigarette, della droga, del sesso. Ho lasciato lui e la mamma in ospedale e non vedo l’ora di rivederli. Pessimo inizio per un papà che voleva essere il più “lucido” e “cinico” possibile e si ritrova a piangere e a ridere nello stesso momento in sala parto, (e per questo è stato poi preso  per il culo dalla puericultrice “casinara”), non appena quella testolina da Alien, munita di capelli, è spuntata dal nulla.

Il parto è stato un vero parto. Niente epidurale. Secondo me perché non gliel’hanno voluta fare e hanno aspettato troppo apposta, non perché non si potesse fare. Picchi di contrazioni a 127, spasmi galattici e dolori lancinanti, fino alle spinte finali decisive che hanno portato quel cosetto tra noi. Cercherò prossimamente, una volta ripresa la lucidità, di fare una cronaca di tutte le fasi del travaglio-parto-nascita, iniziato con l’arrivo in ospedale alle 3.30 di notte e terminato con il primo uèèèèèè alle 14 passate.

Spero questa notte di riuscire a dormire, l’adrenalina (stavo scrivendo “l’epidurale”, tanto sono fuso…) è ancora in circolo. Adesso inizia la nostra vita a tre. O meglio, inizierà davvero quando Anna e il gnappo torneranno a casa. Prima provo a godermi un po’ di solitudine con le immagini della giornata vissuta oggi. Ora credo di sapere cosa vuol dire essere felice.

Ps. Non sapendo cosa fare, nell’attesa del parto ho scattato un po’ di foto. In quella in cima a questo post, il gnappo ci offre il suo lato migliore… (ecco, lo sapevo, sto già mettendo online foto di mio figlio, no buono!)

  • AUGURI!!! Ma è cicciosissimo!!! Congratulazioni, che bello! Benvenuti nel club delle meraviglie più meravigliose del mondo!

  • stefania

    tantissimi AUGURI!! ora inizia il capitolo più bello della vostra vita insieme

  • Tantissimi auguri! Il pupo e’ uno splendore! In bocca al lupo per tutto!

  • Evvai! Grande papà! Grande gnappo e grande Mamma. Adesso però non mollarci eh? Che la vita da papà all’inizio è, giustamente, un pelino impegnativa.

  • E’ un bel tortello in effetti!! grazie mille per i vostri messaggi! Gae, cercherò di non mollare, ma per scrivere bene e in tranquillità devo tornare al lavoro! tu mi capisci 😉

  • Fab

    Buona vita al gnappo! Bravi mamma e papà, difficile si, impegnativo anche, ma oggi credimi la felicità sarà la benzina delle vostre giornate. AUGURI!

  • Eliana

    congratulazioni infinite!! per non impanicarmi dato che a noi mancano 10 giorni non leggo il resoconto dettagliato…

    • Perfetto! Tanto ogni parto è diverso! In bocca al lupo!

  • mi hai fatto piangere!