Back to school

lavarsi-i-dentiPensavo andasse peggio a dir la verità. Perché far riprendere ai due balossi l’asilo dopo quasi due mesi di vacanza poteva essere un’impresa ardua. E invece è andata meglio di quanto immaginassi. Per ora…

Il gnappo ha ritrovato la sua classe con le stesse maestre e gli stessi compagni. Il che è rassicurante. Infatti non ha neanche pianto e in questa settimana non ha fatto capricci per uscire di casa al mattino.

The Second invece è sempre un po’ più rognosetto. Perché lui è sempre mammadipendente.

Continua a leggere

Due chiacchiere con Yussuf, il migrante avventuriero

Questo è uno di quei post lunghi e incasinati. Ma è una cosa vera che mi è successa. Ve la dico così come è andata.

Poi fate voi…

Bandiera somala

Bandiera somala

Quando sono da solo a Milano, in agosto, mentre gnappi e Anna sono dai nonni, ho più tempo per cazzeggiare in giro, perché non devo per forza tornare a casa il prima possibile per stare un po’ coi due balossi prima di cena. Così mi capita di restare al lavoro di più e fare le cose con più calma.

Siccome poi la mia voglia di cucinare quando sono da solo è pari a zero, tornando a casa a volte mi infilo da McDonald, dove con tre euro riesco a cenare al volo senza troppe paranoie.

Continua a leggere

Girotondo

0003Sei anni. Sei. Six. Che va bene sia in francese che in inglese. Sempre 6 è.

Sei anni fa tu dicevi:

“Io, Anna, accolgo te, Federico, come mio sposo.
Prometto di esserti fedele sempre,
nella gioia e nel dolore,
nella salute e nella malattia,
e di amarti e onorarti
tutti i giorni della mia vita”.

Oh, l’hai detto tu. E io uguale.

Continua a leggere

#prayforItaly

numero-solidale-sms-45500-680x365_c

Per le offerte di beni e servizi in favore delle popolazioni colpite:

Per informazioni o segnalazioni:

  • 800 840 840 – Contact center della Protezione civile nazionale (numero verde)
  • 803 555 – Sala operativa della protezione civile Lazio (numero verde)
  • 840 001 111 – Protezione civile delle Marche (numero verde)

Per donare due euro a sostegno delle popolazioni colpite inviare un sms o chiamare da rete fissa:

  • 45 500 – Sms solidale

Post vacanze 2016

Monaco e PanachéToc toc… C’è nessuno? Boh, io provo a rientrare eh… Con passo felpato, ma felice di tornare a casa dopo averla lasciata per tanto tempo. Provando magari a chiamare e invitare qualcuno, vedere chi c’è e chi non c’è. Chi è tornato in città, chi magari non se n’è mai andato. Vedere chi invece è ancora in vacanza, beato lui…

Era dai tempi del viaggio di nozze che non facevo tre settimane di ferie. Tornare al computer rischiando di dimenticare le password (che se non ci fosse Google Chrome a ricordarmele avrei passato mezza giornata solo a fare il recupero).

Continua a leggere

Nidi gratis, forse stavolta ce la facciamo: ecco come fare

Nidi gratis, forse stavolta ce la facciamo.

nidi gratis 2017 come partecipare

Dopo aver perso il bonus bebè suo tempo, quei soliti 80 euro di Renzi, aver perso il bonus mobili perché avevamo già ristrutturato casa (con detrazione ancora al 36% invece che al 50%), forse l’anno prossimo avremo l’asilo nido gratis per The Second, grazie al nuovo reddito di autonomia 2016 della Regione Lombardia.

Avevo visto in giro per Milano i cartelloni che parlavano di reddito di autonomia e nidi gratis, ma ho pensato: “Seee, sarà la solita fregatura, figurati se noi ci rientriamo dentro…”.

E invece no, pare, (pare…) che, per una volta, ce la potremmo anche fare.

Continua a leggere

Tess Masazza e gli anni giusti per andare su Youtube

tess masazza nuda

Chi è Tess MasazzaFino a due giorni fa, chiesto così su due piedi, proprio non lo avrei saputo. Poi grazie a Simona che ha condiviso un suo video su Facebook sono stato illuminato. Tess Masazza è una blogger diventata youtuber.

Una youtu che? Potrebbe chiedere mia mamma se mai leggesse questo post.

Gli youtuber sono un fenomeno che mi affascina e mi fa rosicare nello stesso momento. Perché mica lo capisco bene il successo degli youtuber io. Ho passato i 30 da un bel po’ ormai e sono già da rottamare. Ho una mentalità troppo basata sulla vecchia tv degli anni ’80 io.

Continua a leggere