Un bambino che balbetta e tartaglia

tartagliaIl gnappo balbetta. E tartaglia pure. Giusto per non farsi mancare nulla. Secondo me sta somatizzando l’imminente inizio dell’asilo. Aveva cominciato a balbettare e tartagliare a luglio. Poi in vacanza niente, nessun incespicare. Da quando siamo tornati a casa però ha ricominciato. Guardacaso…

Noi (più Anna di me) su questa cosa del parlare siamo un po’ in ansia. Il gnappo è timido, nonostante in casa faccia il coglionazzo a più non posso e sfoghi la sua rabbia e il suo nervoso su di me e sul fratello. Ma fuori, quando non è nel suo ambiente, diventa il bambino più mansueto e timido del mondo. Fa tenerezza, perché, al di là di tutti i suoi scleri, è anche molto sensibile.

Continua a leggere

Cinque anni di matrimonio, cosa ci fai ancora qui?

edimburgo arthur seatCinque anni. Cinque. Da quel “sì” davanti a tutti, che poi in realtà non è neanche più un “sì”, ma un “io accolgo te…”. Quella frase che io mi ero imparato a memoria e tu, un po’ spiazzata, hai dovuto leggere sul libretto.

Cinque anni veh. Che poi, in realtà, sarebbero quasi nove, visto che per me il vero anniversario è quella sera della festa in cui ci siamo baciati per la prima volta. Mi ricordo ancora la tua fiatella alcolica. Ma ancora mi chiedo come mai, una volta tornata sobria, hai deciso di uscire ancora con me. Mistero.

Continua a leggere

La vita è breve, 10 consigli per restare fedeli

ashley madisonAshley Madison è un sito per fedifraghi. Qualche giorno fa degli hacker hanno attaccato i loro server, hanno scoperto i nomi degli iscritti e li hanno sputtanati in rete. Il sito, che millantava “massima discrezione e sicurezza”, faceva pagare anche un supplemento per rimuovere tutti i dati degli utenti. Ma evidentemente era una balla, perché quei dati gli hacker sono riusciti a trovarli lo stesso.

Dopo che i nomi degli iscritti sono stati resi pubblici, insieme a mail, preferenze sessuali e carte di credito, ci sono stati tre suicidi. Tre uomini si sono tolti la vita. Tragica ironia della sorte, il claim del sito è “Life is short, have an affair” (La vita è breve, concediti un’avventura).

Continua a leggere

Senza figli per un mese

The Second maninaIn queste lunghe vacanze estive sono rimasto da solo per tanto tempo. E’ da metà luglio che, a parte le due settimane di vacanza insieme, sono a casa senza Anna e i gnappi. Quindi, più o meno, ho fatto quasi un mese da solo, senza vederli.

Da un lato mi godo la libertà. Niente scleri, la casa sembra quasi in ordine, posso entrare e uscire all’ora che voglio, lasciare alzata la tavoletta del water, giocare a Perfect Shift sul telefono, guardare film o programmi assurdi (ho scoperto su Deejay Tv reality incredibili tipo “L’isola di Adamo ed Eva” e il temibilissimo “Chi diavolo ho sposato“, del quale credo prima o poi diventerò protagonista se mai faranno l’edizione italiana).

Continua a leggere

Expo 2015 è una cagata pazzesca

PhotoNote_WP_20150710_003_0947-1000Prima di scrivere qualcosa su Expo ci sono dovuto andare due volte. Una era troppo poca per farmi un’idea sul mega-evento di Rho-Pero. E forse anche due non bastano per avere il quadro chiaro sulla manifestazione, anche perché, per vederla tutta e per bene, ci vorrebbe almeno un mese di visita con calma.

Io ad oggi ci sono stato due volte, una con e una senza bambini, da solo, cercando di vedere più cose possibili. Ecco quello che penso.

Continua a leggere

Museo di San Siro, la nostra visita nel tempio del calcio

sedie stadio san siroPrima di partire per le vacanze ho cercato di continuare la sporadica tradizione del “ogni tanto posso portarmi in giro anch’io i pupi da solo e liberare per qualche ora la mia dolce metà”. E siccome di passare due ore al solito parchetto non ne ho mai una gran voglia, li ho portati a vedere il museo dello stadio di San Siro.

“Ma perché portarli a vedere San Siro, quando tu, non sai nemmeno chi sia l’attuale allenatore dell’Inter o in che squadra giochi adesso Balotelli?”. Boh, così, perché ci va un sacco di gente, più che alla pinacoteca di Brera per dire (sigh). E poi al gnappo il pallone piace e mi sembrava giusto fargli vedere un posto dove il papà probabilmente non lo porterà mai, ma sicuramente i genitori dei suoi amici, ai quali volentieri lascerò sia lui che The Second la domenica, sì.

Continua a leggere

Post vacanze 2015

gnappo e the second sullettoneE anche quest’anno la pratica vacanze l’abbiamo archiviata. E scatta il coretto: “Alleluja allelu-allelujaaa, alleluja, alleluuuu-jaaaa. Alleluja, allelu-allelujaaa, alleluja, alleluuuuu-jaaaaa“.

Come sempre le vacanze sono una bella prova del nove per un papà che, come me, è abituato ad appaltare i figli all’80% (facciamo 90?) alla mamma. Restare h24, 7 su 7 con loro è sempre una bella prova. Divertente anche, ma comunque una prova. E anche quest’anno, non si sa come, l’abbiamo sfangata…

Continua a leggere